Risultati

L’innovazione proposta non riguarda esclusivamente la componente tecnologica, ma il modo in cui le tecnologie sono utilizzate in ambito educativo.

L'obiettivo di Città educante è di sviluppare e arricchire il percorso d’istruzione, rendendo possibili forme di apprendimento innovative, e ampliando allo stesso tempo il ruolo dei formatori.

I risultati attesi sono i seguenti:

  • la progettazione e l’applicazione di strumenti tecnologici innovativi (hardware e software) che consentano di mettere in connessione i contesti di apprendimento formali ed informali;
  • l’identificazione della dotazione ottimale per avviare il processo di cambiamento di metodologia educativa, sia in termini di connessione alla rete (wired e wireless), sia in termini di hardware (uso di smart phone, touch, Internet TV, Internet of Things), sia di strumenti software da mettere a disposizioni di adulti e bambini/ragazzi;
  • la progettazione e la realizzazione di ambienti software che supportino la metodologia didattica, che favoriscano la creazione di ambienti collaborativi e di reti sociali, che siano di stimolo all’apprendimento in tutte le sue forme, che siano occasione di confronto e crescita del gruppo (cloud computing, collaborative sourcing, WIKI, piattaforma di knowledge management);
  • la creazione di un ambiente (virtuale e non) dove i docenti possano trovare risposte a molte loro esigenze sia di tipo tecnologico, di tipo gestionale-amministrativo, di tipo pedagogico;
  • la creazione di processi di valutazione innovativi e autentici che coprano tutto il processo di formazione attraverso indicatori di sistema finalizzati all’analisi dell’apprendimento e alla tenuta nel tempo del modello;
  • l’implementazione di un ecosistema di apprendimento/insegnamento che garantisca pari opportunità (diversamente abili, integrazione multiculturale, etc.);
  • la realizzazione di nuove applicazioni e servizi informatici, per l’analisi automatica e l’estrazione di conoscenza dal contenuto multimediale prodotto nell’ecosistema formativo, dai singoli cittadini o disponibile nelle teche culturali; la realizzazione di nuovi sistemi di interfaccia naturale e di interazione (basati sul trattamento di dati visuali 2D, dati 3D e sensoriali).